Dove siamo

Madonna di Campiglio, la nostra splendida 'Location'

Incastonata, a 1550 m di altitudine, tra i campanili rocciosi delle Dolomiti di Brenta, vette uniche e di così rara bellezza da essere dichiarate Patrimonio mondiale dell'Umanità-Unesco, e le scintillanti distese di ghiaccio dell’Adamello-Presanella, la “montagna della storia”, fronte più alto della prima guerra mondiale, Madonna di Campiglio (Trentino, Italia) è una delle destinazioni turistiche più note dell’Arco alpino. 
In inverno è il paradiso degli sport sulla neve. Un modernissimo sistema di veloci impianti e divertenti piste da sci arriva direttamente nel cuore della località, sulla porta dei principali hotel. Si scia dall’alba al tramonto, senza alcuna attesa, e anche di notte, lungo il canalone Miramonti, la pista che ha ospitato alcune tra le più famose gare di slalom della storia dello sci alpino.

In estate la montagna di Madonna di Campiglio, nel cuore verde delle Alpi, diventa esperienza da vivere. Gli alpinisti ritornano ad assaporare il fascino vertiginoso delle Dolomiti di Brenta, gli escursionisti la straordinaria varietà dei paesaggi del Parco Naturale Adamello Brenta. Nella “Perla delle Dolomiti” torna a battere l’antica anima alpina.

Oltre cento anni di turismo, vicissitudini storiche, trasformazioni architettoniche e stilistiche, eventi sportivi e ospiti prestigiosi hanno reso Madonna di Campiglio una delle località più celebri e amate dal jet set internazionale, ieri come oggi.

Ricercatissima dalla nobiltà e dalla ricca borghesia austriaca e mitteleuropea, alla fine dell’Ottocento venne scelta come luogo di villeggiatura dagli Asburgo, dall'imperatore Francesco Giuseppe e dall’imperatrice Elisabetta di Baviera, conosciuta in tutto il mondo con il nome di Sissi. Le atmosfere principesche di quel piccolo mondo antico ogni anno, tra febbraio e marzo, ritornano in occasione del Carnevale Asburgico e, ad agosto, in concomitanza dei festeggiamenti per il compleanno dell’imperatore.
Dall’atmosfera aristocratica del passato a quella raffinata e internazionale dei nostri giorni, il fascino di  Madonna di Campiglio è senza tempo.
Preferita da chi ama l’avvolgente atmosfera di una località alpina di charme, dai cultori dell’italian style e della cucina gourmet, ma anche da chi non rinuncia allo shopping e al divertimento in quota.

Oggi, agli albori del terzo millennio, Madonna di Campiglio è una elegante stazione turistica,  connubio di fascinazioni antiche e ispirazioni futuriste. Le tracce dell’illustre passato si apprezzano nei quattro punti cardinali dell’identità campigliana: il Salone Hofer con la sua architettura mitteleuropea e i suoi dipinti liberty, la chiesa di Santa Maria Antica, libro aperto sulla presenza asburgica a Madonna di Campiglio, il Museo delle Guide e delle Genti di Campiglio, amarcord sui miti dell’alpinismo e le illustri personalità che hanno fatto grande la “Perla delle Dolomiti”; infine, il “salotto buono” di piazza Righi, immortalato, quasi come è oggi, già negli scatti bianco nero di sessant’anni fa.

Il futuro lo si legge, invece, nella recente evoluzione eco-chic. Sapienti ristrutturazioni, in equilibrio tra tradizione e design, hanno trasformato gli hotel in straordinari chalet dove il soggiorno diventa esperienza da ricordare. La valorizzazione dei materiali del posto, come il legno e la pietra locale, sposano dettagli glamour e sempre più attenzione è dedicata alla sostenibilità ambientale. L’architettura è green, l’edilizia è bio e cresce, ogni anno, il numero degli hotel certificati che dimostrano una vera attenzione per l’ambiente.

  
© 2014 Comitato UnoCinqueCinqueZero
Tutti i diritti su testi, immagini e filmati contenuti in questo sito sono riservati, ne è consentita la riproduzione previa autorizzazione rilasciata dal Comitato 1550.
Impressum | Powered by JUNIPERXS   Juniper XS
Comitato Organizzatore
Via Pradalago, 10 - 38086
Madonna di Campiglio TN Italy
tel +39.0465.447501
info@campigliotrepertre.it
www.campigliotrepertre.it